.
Annunci online

addb
non basta il titolo?
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 238603 volte











son tempi
7 febbraio 2012
è tempo di iscrizioni scolastiche.
è tempo di decisioni.
matteo qua.
i gemelli là.
no, cioè, sarebbe meglio: matteo qua e i gemelli pure.
ma le scuole che hanno nello stesso edificio nido e materna non sono molte (in un certo raggio da casa).
poi hanno cambiato i criteri di attribuzione dei punteggi.
e allora le mamme sono arrabbiate.
mi arrivano le mail delle mamme arrabbiate, perché c'è sempre una mamma più attivista delle altre che fa partire il tam tam.
allora io, disciplinatamente, rispondo.
dovrei "combattere" per i supposti diritti dei bambini, che poi non sono altro altro che i supposti diritti dei genitori, che si lamentano del fatto che hanno tolto il criterio di ricongiunzione tra fratelli (traduco: bimbo grande va nella scuola x, bimbo piccolo lo raggiunge nella scuola x, garantito anche per gradi scolastici differenti).
hanno tolto la garanzia.
però rimane la precedenza per i gemelli.
questi gemelli, insomma, ci viene riconosciuto che siano un bello sbattimento.
in fondo, sono un errore, biologico.
certe tribu nomadi ne fanno fuori uno.
noi ce li siamo tenuti tutti e due, ci mancherebbe altro.
come un'offerta al supermercato: 2 gravidenze, 3 figli.
il mio cervello è fermo qua, ancora non capisce, pensa che a 2 graviedanze corrispondano 2 figli.
ma vabbè, ora è tempo di iscriverli a scuola.
di incrociare le dita e di ritrovarmeli collocati tutti e 3, magari nella stesso plesso scolastico (plesso scolastico, come bacino di utenza, mi ha sempre intrigata).
la preferenza va, senza se e senza ma, alla struttura che frequenta tuttora matteo.
la più bella.
e ha sia materna che nido.
ma nulla è scontato, ci sono le graduatorie, appunto.
e poi c'è un bel nodo da sciogliere: come li accompagno i tre porcellini?
e qui il dibattito in famiglia dovrebbe essere aperto.
invece non lo apro perché so già cosa pensa il buonsensante di mio marito.
ma siccome non ne porterà nemmeno mezzo di figlio a scuola, non ha voce in capitolo.
mi sto attrezzando.
ora di settembre la mia bicicletta sarà una comoda familiare 4 posti.
sperando che matteo voglia andare sempre con la sua, così avrò un peso in meno.
ci stiamo già allenando.
sono ormai giorni e giorni che lui va con la sua e io con la mia.
dovrà diventare una costante, per garantirmi la salvezza, l'anno prossimo.
allevo ciclisti.
non vedo l'ora di attaccarmi il traino!



permalink | inviato da addb il 7/2/2012 alle 11:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
boh
14 novembre 2011
puoi darsi che ora ci faccia caso perché, in qualche modo, interessata.
m'è caduto l'occhio sulla rubrica dell'inserto femminile del corriere intitolata "m'ammazza", ovvero quotidiane peripezie sulla maternità.
a scrivere è una giovane signora della tv, che ora ci racconta la sua seconda gravidanza (presumo abbia raccontato anche la prima).
non so dove, invece, leggo che in america ci sono blog di madri lavoratrici vs madri non lavoratrici (i cui acronimi non ricordo).
insomma, sembra che sia tutto un fiorire di dibattiti tra mamme, quelle da giardinetto, quelle senza giardinetto, quelle così e quelle cosà.
mi domando: è roba nuova?
è giornalismo di costume?
è divertente?

 

sono questi i modi e le voci dell'essere donne e madri contemporanee?
donne e madri.
uomini e padri (insesitenti nel dibattito e infatti molto più avanti nella propria emancipazione sociale).
scimmie in riserva protetta.
e ci mettiamo da sole.
brave.



permalink | inviato da addb il 14/11/2011 alle 11:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
settembre
23 settembre 2011
la retta del nido, perché quest'anno non sarà ancora scuola materna.
la tata.
gli stipendi che non arrivano.
i bilanci a fine mese.
il mutuo.
la fatica per acquistare casa, molto carina, ma i bambini stanno in camera tutti insieme.
eppure non siamo "poveri", l'altra metà della mela ha un buon stipendio, e a lui, per fortuna, lo pagano regolarmente.
nonostante ciò, bisogna stare all'occhio, farsi bene i conti.
c'è anche da aiutare mio suocero, che con la sua pensione non arriva a coprire la retta della casa di cura.
tante uscite.
poi, durante una cena di famiglia allargata, senti che anche loro hanno trovato casa.
bella, 135 mq, tre camere da letto, tipico appartamento genovese, con finiture originarie, un grande ascensore, vista mare, quasi nessun lavoro da fare.
evviva.
eppure ti domandi come facciano.
lui avrà uno stipendio un po' così, presso uno studio commercialista, lavora da meno anni di me (ma ha 4 anni di più).
lei in maternità partime, tra mille trucchetti, da quando è rimasta incinta del primo figlio ha lavorato 3 mesi, poi è arrivato il secondo e adesso...adesso l'azienda si sta ristrutturando, lei è in scandenza della seconda maternità però le hanno proposto un accompagamento, 10 mensilità e rapporto concluso.
meglio di così, visto che si sarebbe licenziata comunque (la casa vista mare sta a genova, come la loro vita, ma il lavoro lei l'aveva a milano).
il primogenito, che è stato a casa con la mamma fino ad ora, ha iniziato la materna, ovviamento l'hanno preso, è di novembre 2008, mica di gennaio 2009 come matteo.
la seconda si gode la mamma.
la mamma si gode le sue mensilità.
tra poco si godranno 135 mq vista mare.
il futuro? perché angosciarsi adesso?
quanto scommettiamo che lei, quando anche la minore andrà alla materna (fra 2 anni), troverà un dignitosissimo impiego magari presso un conoscente/parente?
non finisce casalinga.
no, non sono di quelle che finiscono così.
mamme, ma non casalinghe.
al momento giusto, arriverà anche il lavoro.
per ora se ne sta al mare da maggio a settembre, a casa dei suoceri, e c'è anche una tata, per di più.
i bilanci a fine mese?
non lo so, non so le loro entrate.
da quel che vedo, fanno una vita con molte uscite.
come noi.
la zia dice che a genova la vita costa meno.
può darsi, ma e me i conti non tornano.
oppure c'è qualcuno che i conti li fa tornare.
e allora, e allora me ne sto così.
rosico?
mah, no, non invidio nulla di quel modo facile e comodo di organizzarsi la vita.
guardo avanti e mi chiedo come fanno ad avere questa placida certezza che cadranno sempre in piedi.
prima o poi bisognerà che se la cavino da soli, no?
forse no, non accadrà.
beati loro.
evviva.

 




permalink | inviato da addb il 23/9/2011 alle 11:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
aiuto
29 luglio 2011
è venerdì 29 luglio e non ho ancora trovato la babysitter che dovrà tenermi i dioscuri da settembre, per i prossimi due anni.
inoltre, matteo non l'hanno preso alla materna, ma al nido, essendo lui un "anticipatario" (ahimè, è nato il 3 gennaio 2009), e l'inserimento al nido è fissato per il 3 ottobre.
vuol dire che matteo, per tutto il mese di settembre, è a casa.
 
DEVO TROVARE UNA SANTA CHE ME LI TENGA TUTTI E TRE ALTRIMENTI DEVO METTERMI IN FERIEEEEEEEEEE



permalink | inviato da addb il 29/7/2011 alle 10:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
nuova vita
11 luglio 2011
l'era milanese è iniziata.
i bambini sono in campagna con la nonna ed adeguati supporti (il tran tran quotidiano è micidiale).
domani ci montano la cucina.
ma poi bisognerà chiamare l'idraulico perché sia operativa.
ci sono ancora due o tre cose da sistemare e poi le grandi pulizie, svuotare gli scatoloni, mettere le lampade, scoprire se le tende si possono adattare e via così.
mercoledì sera prendo il treno e vado a dare il cambio a mia madre, che deve tornare per lavoro.
l'obiettivo è riuscire a sistemare almeno i mobili nei posti giusti prima di andare via.
e settimana prossima affrontare il resto del lavoro.
ma mi sembra un'ipotesi azzardata, considerato che lavoro tutto il giorno e il marito è latitante.
vabbè, sarà quel che sarà, ma prima o poi bisogna andarci ad abitare, no?
 
p.s. sono rinata, milano mi rigenera, sono di nuovo io. e la bicicletta.
p.s.s. in compenso il marito è nero come la pece. non capisce niente.



permalink | inviato da addb il 11/7/2011 alle 16:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre